November
21
2017
November
22
2017
Cancella una prenotazione
Loading...
0/5

Benvenuti all'

Hotel Sebino

Storia

Come testimoniamo i resti di un villaggio a palafitte trovati nel Lago d’Iseo, le origini di Sarnico risalgono addirittura a prima del 1200 a.C. Le testimonianze storiche che attestano già l’esistenza d’insediamenti umani continuano in epoca romana, mentre per i primi documenti ufficiali bisogna aspettare l’862, quando l’imperatore Ludovico II concesse ai monasteri della zona l’autorizzazione per l’utilizzazione delle acque del lago.

Durante il medioevo, il paese abbellì il suo aspetto urbanistico e si fortificò con torri e castelli per proteggere il centro cittadino e la sua popolazione. L’epoca di maggior sviluppo da un punto di vista economico e amministrativo di Sarnico si deve però alla Repubblica di Venezia. In questo periodo i traffici commerciali provenienti dall’oriente arricchirono anche le popolazioni della zona e Sarnico divenne capoluogo della Contea di Valcalepio.

Per gli amanti della storia, Sarnico va ricordata anche per i moti mazziniani contro gli asburgici sponsorizzati da alcuni patrioti bergamaschi. La rivolta fu senza successo, ma ancora oggi viene ricordata come i “Fatti di Sarnico”.

Oltre alle bellezze paesaggistiche e al Lago d’Iseo, Sarnico presenta anche delle notevoli attrazioni artistiche, come la torre medievale e la Rocca degli Zucchelis del 13° secolo e le rovine del Castello di Castione e di quello dei Marenzi.

Tra le chiese, vale la pena di ricordare quella di San Martino del 15° secolo (ricostruita nel 18° secolo). La chiesa presenta un altare di legno di grosso pregio artistico eseguito dal Fantoni e alcuni dipinti. Tra questi, ricordiamo soprattutto L’imperatore Valentianiano davanti a San Martino, di Francesco Capella e il San Francesco d’Assisi sostenuto dagli angeli  di Giovan Battista Discepoli.

La chiesa più antica è quella romanica dei Santi Nazario e Rocco risalente al 13°.  Per concludere, consigliamo anche una visita alla chiesetta di San Paolo costruita nel 1428 sui resti del citato Castello della famiglia Marenzi.

Molte sono anche le ville in stile liberty che abbelliscono tutta la zona di Sarnico. Le ville furono costruite dall’architetto Sommaruga su commissione della famiglia Faccanoni e includono anche un mausoleo.