August
17
2019
August
18
2019
Cancella una prenotazione
Loading...
0/4

Benvenuti all'

Hotel Sebino

Ville

La zona del Lago d’Iseo presenta microrealtà che rimandano ad altre epoche: ville, palazzi d’epoca ed edifici storici.

A Sarnico a pochi chilometri dall’Hotel Sebino e raggiungibili anche a piedi o in bicicletta, seguendo la pista ciclabile, si trovano Villa Faccanoni e Villa Surre. La prima è posta sulla riva del lago ed è circondata da un vasto parco che la protegge da occhi indiscreti.

E’ un edificio a due piani con mansarde, bovindi e terrazzo torre, posto longitudinalmente rispetto al lago, con l’ingresso principale all’angolo smussato. Si erge sopra un basamento in pietra il cui effetto di solidità è prontamente contraddetto dall’aprirsi di scalinate, finestre e balconi.IImportante nella decorazione l’uso di materiali tipici del luogo (pietra di Sarnico e di Credaro) coniugati con il cemento, il cotto, la ceramica, gli stucchi. E’ una delle cinque opere architettoniche in stile Liberty nel Comune di Sarnico.

La seconda, Villa Surre, si trova sulla strada rivierasca che collega Sarnico a Predore . Collegata al lago da una passatoia metallica sopraelevata, la villa è circondata da un parco rigoglioso e suggestivo, con grotte artificiali e ingresso a esedra. La villa si configura come un insieme di rara eleganza, in cui elementi di ispirazione medievale si coniugano romanticamente ad altri di matrice rinascimentale e manierista. Gli elementi in ferro battuto sono opera di A. Mazzucotelli e in essi si nota uno stretto legame con i motivi decorativi degli altorilievi in cemento: ciò a sottolineare la
concezione unitaria degli interventi decorativi, concepiti dagli artisti del Liberty come un tutt’uno.

Sulla sponda bresciana del lago, di fronte all’Hotel Sebino si erge su una collinetta in mezzo al verde le rovine del Castello dei Lantieri di Paratico. In posizione strategica per il dominio dello sbocco dell’Oglio dal lago d’Iseo e per il controllo delle strade verso la pianura e verso la città di Bergamo.
Un’antica leggenda locale, non supportata però da fonti scritte, vuole che attorno al 1311 la famiglia Lantieri ospitò al castello il sommo poeta fiorentino Dante Alighieri.

Alle pendici della collina di Paratico si trova La Torre medievale Lantieri e Quadrisfera.

L’edificio, di pianta quadrangolare, venne realizzato dalla famiglia Lantieri nel XIV secolo, come ampliamento dell’apparato fortificato del paese e dunque con funzione difensiva, in seguito al passaggio della famiglia alla fazione ghibellina. Si articola su quattro livelli. Fu in seguito utilizzata per lungo tempo anche come abitazione.
La Quadrisfera, opera del professor Paco Lanciano, è un’installazione multimediale e innovativa che avvolge il visitatore in un’esperienza sensoriale, dove in una piccola stanza oscurata immagini di vari filmati sulla storia e cultura locale vengono moltiplicate all’infinito, grazie ad un sistema di monitor, specchi e luci.